PER ARRIVARE DOVE È PIÙ DIFFICILE , ECCO IL KRYPTON³ SIX/110

Dare il meglio nelle condizioni difficili tipiche delle zone collinari e montane: è questo l’obiettivo del Krypton³ SIX, che sa come affrontare i terreni più impervi e soddisfa le esigenze tipiche delle lavorazioni specialistiche.

Stile moderno, linee arrotondate e design pensato per una visibilità ottimale e per il rispetto delle colture, il Krypton³ SIX è il più potente della gamma Krypton³ e si distingue anche grazie al passo da 1850 mm e a un carro innovativo a 6 rulli di appoggio che offre una maggiore stabilità e un’elevata capacità di trazione.

La riduzione dei consumi a fronte di un contenuto assorbimento della potenza e una particolare attenzione nella riduzione della rumorosità, sono le ulteriori caratteristiche che fanno del Krypton³ SIX la scelta ideale per tutti quei coltivatori che affrontano quotidianamente le sfide della natura.

MOTORE

Nuovi motori SDF Euro III turbo intercooler a 3 o 4 cilindri con raffreddamento liquido e iniezione ad alta pressione con regolatore elettronico: il Krypton³ SIX sa come offrire prestazioni ideali in grado di rispondere agli impieghi più pesanti, senza rinunciare a una notevole reattività e all’affidabilità. Ma non è tutto. Il regolatore elettronico, infatti, è progettato apposta per monitorare i parametri di funzionamento del motore, controllando l’iniezione. Infine, la ventola di raffreddamento viscostatica è un’altra delle caratteristiche speciali del Krypton³ SIX che permette di ottimizzare il gruppo motore, grazie all’innesto proporzionale. La conseguenza? Riduzione dei consumi e risparmio di ben 4 CV di assorbimento potenza.

TRASMISSIONE

Un trattore che si offra quale scelta ideale per le lavorazioni specialistiche non può non prevedere un cambio pensato proprio per questo. Il Krypton³ SIX permette infatti di ampliare il cambio meccanico in dotazione grazie al mini e al super-riduttore, arrivando a 16+16 velocità; inoltre, l’inversore idraulico sincronizzato offre una notevole fluidità e rapidità di manovra. Ma c’è di più. La sicurezza è essenziale quando si lavora in condizioni difficili, per questo il Krypton³ SIX prevede frizioni di sterzo e freni azionabili singolarmente per ciascuna cingolatura, sia tramite pedali, che tramite leve del cruscotto, per una semplicità ideale e la precisione delle manovre.

IDRAULICA E PTO

L’efficienza di un trattore specialistico si vede anche dall’impianto idraulico. Per questo il Krypton³ SIX dispone di due circuiti separati con doppia pompa. Quello principale è dedicato al sollevatore e ai distributori ausiliari, il secondo ai freni, le frizioni di sterzo, la PTO e la lubrificazione della trasmissione, importante quando si lavora su forti pendenze. Ma non è tutto. I Krypton³ SIX offrono da 3 a 5 distributori a doppio effetto e dispongono di prese idrauliche ad attacco rapido anche con tubazioni idrauliche sotto pressione, per un agevole sostituzione tra le diverse attrezzature. Infine, anche la PTO è versatile: a 2 velocità e dischi in bagno d’olio è regolata da un innesto a comando idraulico con pulsante ad avvio progressivo.

CABINA E COMFORT

Il Krypton3 SIX monta catenarie lubrificate per la riduzione degli effetti dell’usura e l’abbattimento considerevole della rumorosità, soluzione che coniuga le caratteristiche tipiche dei cingolati con il comfort classico dei trattori a pneumatici. Infatti, il Krypton³ SIX vuole offrire un ambiente di lavoro confortevole che contribuisca al contenimento dello stress e della fatica, aumentando così la produttività. Ma c’è di più. Le condizioni difficili di lavoro a cui il Krypton³ SIX risponde egregiamente sul piano tecnico richiedono anche di poter contare su un’elevata sicurezza e stabilità. Per questo la piattaforma offre un posto di guida protetto da telaio fisso a quattro montanti e cingoli progettati per l’eliminazione dello scarrellamento.

FONTE: Same

PER ARRIVARE DOVE È PIÙ DIFFICILE , ECCO IL KRYPTON³ SIX/110
Tags: