Massey Ferguson rivela le prime informazioni sulla nuova Global Series

Massey Ferguson, marchio internazionale di AGCO (NYSE: AGCO), ha reso noto alcune informazioni e un’anteprima dei nuovi rivoluzionari trattori Global Series, pronti per il lancio a fine anno.

Sostenuti da un investimento di oltre 350 milioni di dollari da parte di AGCO e grazie ai risultati ottenuti dopo oltre sei anni di ricerca e sviluppo, la Global Series di Massey Ferguson rappresenta una nuovissima linea di prodotti comprendente trattori da 60 a 130 CV che verranno assemblati in ultima analisi presso vari stabilimenti di produzione e venduti su scala mondiale.

“Si tratta del progetto di produzione e sviluppo di un nuovo prodotto più imponente nella storia di AGCO, rappresentando un’evoluzione estremamente significativa per il marchio Massey Ferguson. Per la nostra linea di trattori, sarà un ampliamento senza precedenti per molti anni” commenta Richard Markwell, Vicepresidente e Direttore Generale Massey Ferguson per l’Europa, l’Africa e il Medio Oriente. “Massey Ferguson vanta credenziali impeccabili per tenere testa all’ambizioso progetto della Global Series, anche grazie all’esperienza impareggiabile e alla profonda conoscenza della progettazione, produzione e vendita di trattori nei mercati internazionali”.

“Poiché la moderna agricoltura sta diventando sempre più impegnativa ed esigente nel nome di una meccanizzazione efficiente ed adeguata, questi trattori rappresentano un ulteriore punto di forza per l’agricoltura a livello mondiale. Progettati fin dall’inizio per la distribuzione mondiale, questi modelli offrono una gamma di specifiche, opzioni e caratteristiche in grado di soddisfare le esigenze dei clienti a prescindere dall’ubicazione della loro attività agricola”, continua Markwell.

Un team composto da ingegneri internazionali ha potuto lavorare ad un design estremamente originale. È stato ripreso il concetto di utility tractor ed è stata riprogettata l’idea da cima a fondo, incorporando i principi progettuali classici di Massey Ferguson basati su un funzionamento semplice ed affidabile. Il 90% dei componenti sono completamente nuovi. Oltre 36.000 ore di laboratorio e prova sul campo hanno accompagnato i prototipi in Africa, Asia, Europa e nelle Americhe.

All’insegna di un concetto esclusivo nell’ambito dell’industria delle macchine agricole, la strategia produttiva si basa sulla creazione di una rete estremamente flessibile di stabilimenti dove è possibile produrre e assemblare grandi unità e trattori in diverse località in tutto il mondo. Gli stabilimenti della rete comprendono Canoas e Mogi das Cruzes in Brasile, Chennai in India, Manisa in Turchia e Changzhou in Cina. A Changzhou è stato costruito un nuovissimo stabilimento all’avanguardia che funge da struttura di ancoraggio per la produzione dei trattori e la fornitura dei principali componenti. Lo stabilimento, di proprietà esclusiva di AGCO e gestito operativamente da quest’ultima, vanta i macchinari più moderni, i processi di assemblaggio e i sistemi produttivi tipici dell’organizzazione AGCO negli stabilimenti di tutto il mondo.

La presentazione della Global Series di Massey Ferguson è affidata ad un programma sviluppato per fasi, che continuerà per i prossimi cinque anni. Modelli robusti, affidabili e semplici da usare e mantenere che saranno disponibili nelle versioni senza cabina, semipiattaforma, piattaforma e cabina. Il primo modello della gamma (MF 4708 a 82 CV) verrà lanciato per l’Africa a fine anno.

“La Global Series è progettata dalle nostre squadre di esperti ingegneri, costruita in base a procedure e tecniche di qualità all’avanguardia e completamente sostenuta e supportata sul campo” ha aggiunto Markwell. “Questi trattori sono destinati a diventare la scelta ideale per la nuova generazione di agricoltori di tutto il mondo”.

Massey Ferguson rivela le prime informazioni sulla nuova Global Series