L’agricoltura si trasforma: Agritechnica presenta le soluzioni

Le sfide poste dai prezzi, i rischi politici, le richieste avanzate dalla società – La più grande fiera al mondo nel settore della meccanizzazione agricola con circa 2.800 espositori provenienti da 52 paesi – Il polo espositivo registra il tutto esaurito – Più internazionale che mai – Si prevede un’alta affluenza – Dr. Reinhard Grandke, direttore esecutivo della DLG (Deutsche Landwirtschafts-Gesellschaft – Società tedesca per l’Agricoltura), Francoforte sul Meno

(DLG). La DLG (Deutsche Landwirtschafts-Gesellschaft e.V  – Società tedesca per l’Agricoltura), organizzatrice di Agritechnica, la più grande fiera al mondo nel settore della meccanizzazione agricola che si terrà dal 10-14 novembre 2015 (giornate esclusive di anteprima l’8 e il 9 novembre), riporta gli straordinari dati registrati: circa 2.800 espositori provenienti da 52 paesi presenteranno le loro novità e gli attuali sviluppi presso il quartiere fieristico di Hannover. Il polo espositivo registra il tutto esaurito. Tutte le aziende leader del settore saranno presenti con una gamma completa di prodotti. Con queste cifre Agritechnica evidenzia con chiarezza impressionante la propria capacità attrattiva e la sua posizione come il più grande spettacolo internazionale dei macchinari agricoli. La fiera genera impulsi e segnali per i mercati di macchine agricole in tutto il mondo.

Eccezionale la partecipazione dall’estero
Agritechnica è più internazionale che mai. 1.563 espositori (56 percento) provengono dall’estero. Questo rappresenta un nuovo record. La maggior parte delle imprese estere proviene da Italia (391 aziende), Paesi Bassi (126), Turchia (109), Francia (103), Cina (100), Austria (70), Polonia (68), Canada (60), Stati Uniti d’America (54), Gran Bretagna (46), Danimarca (46), Spagna (43) e Finlandia (39). Da registrare una crescita superiore alla media in particolare da Turchia, Italia e Finlandia. DLG vede nel risultato delle registrazioni un chiaro segnale del crescente orientamento globale delle aziende e del settore agricolo con le sue interconnessioni a livello mondiale. Le aziende vogliono utilizzare la piattaforma di Agritechnica in modo mirato per aprire nuovi mercati. “Il mondo si riunisce all’Agritechnica ad Hannover”.

Sensibilizzare l’attenzione per il futuro 
L’agricoltura si trova ad affrontare grandi sfide. Molte aziende considerano critica la propria situazione: prezzi alla produzione bassi, un elevato rischio politico e richieste della società pesano sull’umore. Gli agricoltori hanno attualmente un enorme bisogno di informazioni. Agritechnica arriva proprio al momento giusto. Essa è il centro mondiale per le innovazioni e le novità nel campo delle tecnologie agricole e con la sua esperienza internazionale integrata in campo industriale, agricolo e scientifico e con le istituzioni di consulenza è un laboratorio unico del futuro per il agricolo globale. Agritechnica non è solo una piattaforma di innovazioni per macchinari settore e attrezzature moderne, ma è anche un motore di idee e impulsi nonché un promotore delle questioni importanti che riguardano il futuro del settore agroalimentare e delle tecnologie agricole. Ecco perché la fiera attrae soprattutto quegli agricoltori che vogliono assicurarsi il futuro orientandosi di conseguenza anche con l’uso delle più moderne tecnologie. Questa atmosfera lungimirante è un segno distintivo di Agritechnica. I costruttori di macchine agricole di tutto il mondo apprezzano quest’atmosfera. Soprattutto in tempi difficili con nuove sfide, i protagonisti di agricoltura e industria e i partner di distribuzione devono affinare la loro consapevolezza concentrandosi sul futuro. Agritechnica è un forum straordinariamente adatto a questo scopo.

Macchine agricole e attrezzature richieste come risolutori di problemi 
Le tecnologie agricole sono tenute a dare un contributo essenziale ad una produzione più economica e rispettosa dell’ambiente. Gli agricoltori prendono molto sul serio le richieste della società. Essi prevedono in futuro per le loro aziende una gestione sostenibile del territorio con particolare attenzione agli aspetti economici, ecologici e sociali. Le innovazioni in campo tecnico aiutano gli agricoltori ad assolvere questo compito. Ad Agritechnica, gli espositori presentano soluzioni con cui gli agricoltori possono lavorare con ancora maggiore precisione ed efficienza, salvaguardando le risorse. Ulteriori sviluppi nel campo dell’elettronica e della tecnologia dei sensori scandiscono il ritmo.

L’agricoltura moderna ha bisogno del consenso della società 
Le sfide globali possono essere affrontate solo con un’agricoltura innovativa che integra la crescita in continua evoluzione delle conoscenze e delle competenze. A questo scopo uno dei requisiti fondamentali è il consenso immutabile e continuo della società sui processi di produzione agricola. I progressi nella produzione agricola e nei metodi di coltivazione, nonché la loro valutazione da parte della società, devono sostanzialmente convergere. Questo non è attualmente il caso in alcuni settori. È per questo che la grande sfida per l’agricoltura consiste nel confrontarsi con il calo di consenso da parte della società per la moderna agricoltura e nello sviluppo di soluzioni condivise. Un approccio essenziale per il dialogo con la società è costituito dalle innovazioni agricole che contribuiscono notevolmente ad una gestione del territorio che preservi l’ambiente e le risorse. È su questo aspetto che gli agricoltori devono focalizzarsi nel dialogo con la società. Con la sua eccezionale offerta di informazioni, Agritechnica è la piattaforma informativa ideale .

 

Fonte: Agritechnica 2015

L’agricoltura si trasforma: Agritechnica presenta le soluzioni
Tags: