Agroclimber V e F, i cingolati di casa DEUTZ-FAHR

Le differenze sostanziali tra Agroclimber V ed F stanno soprattutto nelle dimensioni e nella potenza: i modelli F, dalla struttura compatta e robusta (progettati per le lavorazioni tra i filari) hanno una larghezza minima di 1,36 m con prestazioni nominali di 90-100 CV; mentre per i modelli V, ulteriormente specializzati, ed estremamente maneggevoli (anche in condizioni estreme), la larghezza minima raggiunge gli 1,18 m con una potenza di 80 CV.

MOTORE

I cingolati Agroclimber F/V sono equipaggiati con motorizzazioni Euro III Turbo Intercooler a tre o quattro cilindri; le cilindrate sono di 4.000cc (4,0 litri) per Agroclimber 400FI410F e di 3.000cc (3,0 litri) per Agroclimber 310V.

I propulsori di Agroclimber sono alimentati mediante pompe singole in grado di operare ad alta pressione, così da ottenere un’ottima nebulizzazione del gasolio e combustioni progressive ed efficaci; inoltre l’avanzato sistema d’iniezione SDF (a pompa singola per ogni cilindro) garantisce un’iniezione istantanea, gestita a regolazione elettronica in funzione del carico, ottimizzando i consumi.

Il motore è a regolazione elettronica per semplificare e rendere più rapido il lavoro e aumentare la produttività: l’operatore ha infatti la possibilità di programmare i regimi motore in base all’applicazione così da poter memorizzare, richiamare e mantenere costante un dato regime ogni volta che lo desidera.

IDRAULICA

Idraulica versatile per un’affidabilità totale.
L’impiando idraulico dei modelli Agroclimber è ampiamente dimensionato,e dotato di due pompe indipendenti.
In Agroclimer F la pompa principale ha una portata di ben 42 l/min, in Agroclimber V fino a 42 l/min.; questo è abbinato a quattro distributori ausiliari e garantisce la funzionalità di tutti i componenti più importanti della macchina.
La pompa montata sul motore invece (con portata di 25 l/min. per Agroclimber F e di 18 l/min. per Agroclimber V), fornisce l’olio per lo sterzo, le frizioni della P.T.O. e la lubrificazione di tutti i componenti della trasmissione.
Tutti i modelli F e V sono equipaggiati con sollevatore posteriore ad attacco interamente meccanico con capacità di sollevamento fino a 3.000 kg.
Tramite gli ergonomici comandi di bordo del sollevatore si controllano i livelli di posizione, sforzo e misto dell’attacco a tre punti posteriore.

CABINA

Totale comfort senza vibrazioni e rumorosità.
La piattaforma è sospesa su quattro montanti silent-block che la isolano dalle vibrazioni trasmesse dal funzionamento del trattore.
In pratica i silent block sono supporti in gomma brevettati per eliminare la tipica rumorosità dei supporti fissi che può amplificarsi alle orecchie del conducente, diventando molto fastidiosa, e trasformarsi in un’aggravante non indifferente per il lavoro.
L’accesso al posto di guida è reso agevole grazie alla conformazione della piattaforma con pavimento piatto, che ne permette una salita e discesa sicure.
Il quadro strumenti fornisce indicazioni e informazioni chiare e sintetiche sul funzionamento del trattore: regime di giri del motore, velocità di marcia in km/h, indicatore di velocità della P.T.O., contaore, indicatori di livello del carburante e temperatura del refrigerante.
Tutte le dimensioni dei modelli Agroclimber F e V sono compatte, pur mantenendo un un comfort e una funzionalità straordinari.
I cingolati Agroclimber presentano quattro tipologie di allestimenti (solo due per la versione F) con dimensioni d’ingombro, piattaforma, passo e larghezza cingolo differenti a seconda delle esigenze.

 

Fonte: Deutz-fahr

 

Agroclimber V e F, i cingolati di casa DEUTZ-FAHR
Tags: